ascolta musica gratisascolta musica gratis

Eros Ramazzotti Ascolta

Ascolta gratis mp3 e radio online Eros Ramazzotti

Eros Ramazzotti Ascolta gratis canzoni e radio online

Ascoltare i tuoi cantanti preferiti online è sempre piu' facile. Da oggi puoi ascoltare le canzoni e le tue radio preferite: tanta musica e radio in streaming su play.me

Biografia Eros Ramazzotti Biografia, recensioni e foto su play.me

Al Conservatorio non lo avevano ammesso, così Eros Luciano Walter Molina Ramazzotti (nato a Roma il 28 ottobre 1963) dopo le scuole medie si era iscritto a Ragioneria, per mollare gli studi dopo 3 anni e passare il tempo a giocare a pallone nei prati vicino casa, a Cinecittà, e a fare la comparsa (ha lavorato anche per Federico Fellini). Il primo approccio serio al mondo musicale è del 1979: partecipa a una manifestazone canora ai Castelli Romani, cantando di Francesco De Gregori. Due anni dopo è a Castrocaro, al Concorso Voci Nuove. Nell'84 partecipa con al Festival di Sanremo, sezione "Voci Nuove", e vince. E' l'inizio di una carriera folgorante, che conta 40 milioni di copie vendute, innumerevoli riconoscimenti tra cui l'ambito traguardo di essere il primo artista italiano a tenere un concerto al Radio City Music Hall di New York. Ha duettato con moltissimi nomi celebri della scena musicale: con Patsy Kensit, nel 1987, in , nel 1997 con Andrea Bocelli in , nel 1998 con Tina Turner in durante il concerto di San Siro a Milano, con Joe Cocker in a Monaco di Baviera, nel 2000 con Cher in (cd Stilelibero), nel 2004 con Anastacia , con Ricky Martin in nel 2007. Sposato e divorziato da Michelle Hunziker ha una figlia, Aurora Sophie (nata a Sorengo, in Svizzera, il 5 dicembre 1996); gioca a calcio nella Nazionale Cantanti (il ruolo è l'attaccante con 219 presenze e 123 goal). Tra i tanti pettegolezzi che ruotano attorno alla sua vita privata, c'e' anche la sua presunta omosessualità che lui ha ufficialmente smentito durante un'intervista a Magazine (Corriere della Sera) nel gennaio del 2008, una smentita che ha creato accese polemiche nella comunità gay, offesa da una presa di posizione poco apprezzata, tra gli altri, da Aurelio Mancuso, presidente dell'Arcigay.